La Primavera ed “IL PICCOLO FIORE ROSA”

Stampa

Siamo abituati a pensare che la primavera inizi il 21 di Marzo ma in realtà non è sempre così! 

L’inizio ufficiale di una stagione (quindi anche della primavera) dipende dalla posizione della Terra rispetto al Sole. 

Le quattro stagioni si alternano: all’inverno segue la primavera, poi l’estate e poi l’autunno, ogni anno come un girotondo perché il pianeta in cui viviamo ruota attorno a se stesso e anche attorno al Sole.

Marzo è il mese dell’inizio della primavera: la data cambia ogni anno ma arriva quasi sempre il giorno 20 di Marzo .

I fiori sbocciano, le giornate si allungano, il tempo inizia a farsi più caldo e si comincia a giocare ai giardini.

“IL PICCOLO FIORE ROSA”

C’era una volta un piccolo fiore rosa che viveva tranquillo nella sua casina sotto terra.

Un giorno udì un leggero tap-tap alla porta.

” Chi è?” chiese stupito il fiore.

“Sono la pioggia e desidero entrare” disse una vocina sottile e triste.

“Non puoi entrare” rispose impaurato il fiore,

” mi faresti annegare”.

Dopo qualche giorno il fiorellino sentì un altro strano suono contro le finestre.

“Chi è?” chiese meravigliato.

“Sono il sole e desidero entrare”.

“No ,no, vattene” rispose il sole.

“Con i tuoi raggi potresti bruciarmi”.

Passarono ancora alcuni giorni e nuovamente il fiore sentì un soffio provenire dal camino.

“Chi è?” domando sbuffando il fiore”. Sono il vento e voglio entrare.

” No , mi spiace” rispose il fiore scuotendo tristemente la testa.

“Vuoi forse spazzarmi via?” Alcuni giorni più tardi, il fiore udì di nuovo il tap-tap alla porta, ch ch sui vetri il ss ss ss dal camino.

“Chi è?” gridò ormai arrabbiato.

“Siamo il sole, la pioggia e il vento” risposero tre vocine.

“E vorremmo entrare”

”Bene, benedisse il fiorellino rosa” adesso che ci siete tutti potete entrare:siete miei amici”.

La pioggia prese la mano sinistra del piccolo fiore, il sole gli prese la mano destra e il vento entrò nella sua corolla e, insieme, tenendolo stretto stretto, lo portarono alla superfice della terra.

Il fiorellino rosa si trovò in mezzo ad un bellissimo giardino colorato con i passeriche lo salutavano allegramente e con i fili d’erba che lo accarezzavano.

Nel prato giunse un bambino si chinò a sfiorare il fiore con la mano e gridò felice ai compagni:

“ Venite a vedere! E’ ARRIVATA LA PRIMAVERA”

 

LE STAGIONI